BS
Via Bardonecchia 174/D - 10141 Torino - Tel.: +39-011.77.24.391 - Fax: +39-011.77.24.495 - e-mail: info@bookservice.it
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
Recensioni

"Parole e fuoco, poesie intorno al falò" - Il quotidiano della Calabria 3 marzo 2009


da il Quotidiano della Calabria 3 marzo 2009

Suggestivo scenario all’ex Villaggio del Fanciullo per una lettura pubblica

“PAROLE E FUOCO”, POESIE INTORNO AL FALO’

Tradizionalmente, le veglie serali attorno al fuoco, nelle quali si ascoltavano racconti che con fascino antico ed eterno trasportavano gli animi nel magico mondo della fantasia, suscitavano negli ascoltatori sentimenti di emozione e di partecipazione collettiva vigorosi.
Gli incontri di lettura a cielo aperto “Parole e Fuoco” ,all’ ex villaggio del fanciullo di contrada Caricchio, conservano questa potenza di suggestione.
Sono laboratori di lettura organizzati saltuariamente dalla casa editrice COESSENZA, nati spontaneamente da gruppi di scrittori eterogenei.
Giovedì 26 Febbraio scorso si è svolto l’ultimo appuntamento. Il fuoco è alto, si apre con una poesia di Salvatore Iaccino dal carcere. Si prosegue con “Amnesie temporanee”, esercizi di stile dalla scuola Holden di Torino dove è migrata la cosentina Elena Giorgione Mirabelli. Esempio di narrazione schietta ed essenziale priva di fronzoli stilistici. Il fuoco brucia, si declamano intense composizioni del poeta-musicista scomparso Pippo Macrina. Liriche di vita, a tratti violente, di toccante espressività come “Fino alla spiaggia”, romantico moderno, e “20-06-2001” sui giorni di Genova. La sensibilità poetica dell’artista scomparso sciorina cristallina e semplice, beffarda e dissacrante.
E’ il turno di Giammarco De Vincenzo, di cui si leggono brani tratti dal suo ultimo romanzo “Ombria”. Raccolta di piccoli episodi in cui la protagonista trasversale è la città di Cosenza avvolta da una nube che intrappola come una ragnatela. La città è descritta con: “vocianti quartieri di folli sognatori”. Il romanzo ha la forma di periodi concisi dalle suggestive evocazioni.
Marisa Righetti legge i suoi scritti a voce propria. Il racconto del percorso di un uomo che seguendo un rigagnolo giunge al mare, allegorico cammino verso la libertà, verso i respiri liberati di coscienza.
Continua con il resoconto di una breve ma “intensa” permanenza nell’ Oasi Francescana.
Si conclude con un testo di Emilio Nigro dal suo ultimo lavoro, in stampa, “Alterazioni di Colore”. Frammenti di vissuto, in prosa e racconti, incentrati sul gioco delle parti. Nel brano, il protagonista è un impiegato nauseato dai sistemi e dai conformismi borghesi dei quali si beffa ferocemente osservandoli con distaccata indifferenza ,“disegnando” caricature a soggetto.
Nessun commento tra le letture. Contemplazioni silenziose, per il gusto di assaporare i silenzi, partecipati. Per la bellezza dell’ascolto dell’altro. Appuntamento in primavera con il prossimo incontro di lettura attorno al fuoco.

Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti