edizionierranti shop coessenza
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
Benvenuti a Bellaia

Libri

Benvenuti a Bellaia


“Il sole radeva i tetti ancora gonfi d’umido, e le fronde fiorite delle acacie offrivano non solo la fragranza, anche l’ombra ai giocatori di briscola e tressette: gli associati del circolo Il Sole dell’Avvenire, la locale combriccola rappresentativa d’ogni fede comunista e d’ogni censo. Due pensionati seduti alla panchina accosta alla fontana di tufo si scaldavano come le lucertole; e in quell’alitare frizzante di primavera si davano a profondi respiri che gli procuravano l’ebbrezza di un guizzo fino al cielo, un vero e tanto sospirato sussulto di ripresa. Parlavano di acciacchi e di medicine, con un tono misurato e alquanto tormentato; ma, della guerra perduta, delle speranze disattese, degli amori vissuti, dei rancori atavici e della misera pensione, ne parlavano con eccedente e rabbioso trasporto.
Quello spiazzo cavato nell’unica strada che attraversa il paese, proprio nel tratto in cui si stende prima di risalire verso il monte Pizzuto, è la piazza grande. Un rettangolo preciso. Ha case alte su ogni lato, e tutte in pietra, senza intonaco, con i fori delle nnaite alle facciate che sembrano occhi che spiano. Quei fori si mostrano tutti per file parallele, una di fianco all’altra, da notarsi meglio fluendo lo sguardo in verticale: una graticola precisa, per cui nessuno oserebbe pensare all’azione mirata di un mitragliamento. E, però, pure sopra Bellaia caddero le bombe, nell’agosto del ’43; ma non in piazza, più in alto, sopra le case dell’ultima ruga. E lì ci fu una vittima: una donna, madre di cinque figli, intenta a raccogliere la legna nell’orto di casa, seppellita nel baratro aperto da una bomba inesplosa. Ora, in quei fori che la guerra aveva risparmiato, i colombi ci fanno i piccioni, indifferenti, nel frastuono del viavai, nel balenio dei colori, sopra le voci risalenti dal basso.”
Disponibile dal 25 febbraio!

Anno 2021
Pagine 290
Euro 14,50

Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti