BS
Via Bardonecchia 174/D - 10141 Torino - Tel.: +39-011.77.24.391 - Fax: +39-011.77.24.495 - e-mail: info@bookservice.it
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
In ricordo di Piero Romeo, l'eresia delle Fiabe Apocrife

Centro Documentazione Interattivo R. De Luca

In ricordo di Piero Romeo, l'eresia delle Fiabe Apocrife


25 settembre - Sarà presentato sabato 1° ottobre alle ore 19,30 presso il Centro Documentazione Interattivo “Raffaele De Luca” in piazzetta Toscano, nel centro storico di Cosenza, il libro “le Fiabe Apocrife”, scritto da Giuliano Cuccurullo, edito da Coessenza. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la ONLUS “La Terra di Piero”.
L'intero ricavato della vendita del libro sarà devoluto al progetto POZZO FARCELA, per la realizzazione di un pozzo d'acqua potabile in Congo.
I racconti del narratore nocerino Cuccurullo ripropongono in chiave paradossale ed eretica i contenuti delle fiabe classiche, in una miscela di provocazioni oniriche e suggestive rivisitazioni.
Non è casuale la dedica a Piero Romeo, rimasto nei cuori e nella coscienza dei Cosentini, e non solo. Forse la forma migliore per onorare la figura di questo instancabile operatore sociale e storico esponente carismatico degli Ultrà Cosenza, è capovolgere il senso comune, riflettere sul concetto di eresia come ricerca interiore della verità e solidarietà attiva nei confronti dell’Altro. Piero amava andare al di là delle apparenze, spingersi ad indagare le zone d’ombra del nostro essere, partecipando alle sofferenze che a volte la natura umana deve affrontare. Era questo il suo modo di esplorare il mistero “che ci nutre e ci avvolge”. Lo faceva con semplicità, riscoprendo il “fanciullino” che è in noi, affrontando le diverse esperienze con lo stupore che solo i bambini e le bambine possono sprigionare. Anche per tali motivazioni l’autore, che era legato a lui da profonda amicizia, ha inteso dedicare a Piero questa sua opera.

Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti