BS
Via Bardonecchia 174/D - 10141 Torino - Tel.: +39-011.77.24.391 - Fax: +39-011.77.24.495 - e-mail: info@bookservice.it
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
Recensioni

R-esistenze - Il quotidiano della Calabria 8 Novembre 2009


Le suggestioni teatrali e la poetica della compagnia La Barraca ; la compattezza, la solidarietà, l’impegno civile, la freschezza d’idee e di pensiero della casa editrice “Coessenza”, per un connubio originale dall’effetto coinvolgente. Tutto questo sotto il sipario del teatro dell’acquario, nell’ambito della rassegna “r-esistenze” che anche in questa edizione, mette sotto i riflettori realtà artistiche emergenti cittadine e non, andando avanti fino a Dicembre inoltrato. La “serata letture – narrazioni da una casa editrice nata dal basso”, lo scorso Venerdì, è nata dall’idea di rendere scenici i testi dei talentuosi giovani autori di Coessenza. “Casa editrice che propone un ‘idea editoriale critica, sovversiva, contrapposta al diritto d’autore e alle logiche asfissianti del mercato penalizzanti per gli scrittori. “ Ricorda Claudio Dionesalvi, per primo a salire sul palcoscenico e recitare testi scritti di proprio pugno. Vita da ultrà e ndrangheta nei testi di Dionesalvi che apre la scena. Si alternano sul palco le anime pulsanti della casa editrice. Bifarelli, con un sunto sulla matrice e lo spirito di Coessenza; Lanzino, con letture dal proprio lavoro “affine alla vertigine”. Segue un laboratorio in presa diretta, secondo l’itinere degli incontri della casa editrice. Una giovane scrittrice presenta il proprio lavoro alla platea, con la propria voce, sotto il proscenio. Ha intenzione di pubblicare e si pone al giudizio immediato degli uditori. Non molti a dire il vero. Il sipario si chiude per riaprirsi sugli attori della Barraca. Gli attori in fila e in gruppo, seduti, su un immaginario bus, in viaggio. Ognuno porta i bagagli del proprio vissuto, lo esprime con gesti, movimenti, scatti. I testi interpretati sono tratti dal libro “contr’aria”, raccolta di racconti di autori cosentini. Letture e scena, musica e coreografia. Con Rossana Micciulli attrice-lettrice e le ragazze della Pugliese a sceneggiare i racconti della scrittrice cosentina Elena Giorgiana Mirabelli. Autrice d’innovativa freschezza stilistica e di indiscusso talento. Sul proscenio, gli effetti sensoriali del teatro della Barraca. Da brividi la scena in cui le attrici svestite per metà busto, danno le spalle nude al pubblico. Una serata diversa, commistione fra letteratura e teatro. E ancora solidarietà, lirismo, ironia e stati d’immaginazione. La rassegna r-esistenze continuerà ogni venerdì al teatro dell’acquario, dalle ore 21.00.

Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti