BS
Via Bardonecchia 174/D - 10141 Torino - Tel.: +39-011.77.24.391 - Fax: +39-011.77.24.495 - e-mail: info@bookservice.it
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
Sparrow, dieci giornate su controculture e movimenti

Archivio Incontri e Iniziative

Sparrow, dieci giornate su controculture e movimenti


da venerdì 30 maggio a sabato 7 giugno, dieci giornate di dibattiti, concerti, mostre, proiezioni, libreria. Lunedì 2 giugno ore 18,30 dibattito coordinato dalla Coessenza sulla truffa della proprietà intellettuale; interviene l'avvocato Nuccio Cantelmi. Sabato 7 giugno concerto Assalti Frontali. Sparrow, via Panagulis, Rende.
Beat, Hippi, Autonomi e Punk: un filo rosso collega tra loro queste esperienze accomunate dal rifiuto e dalla contestazione dei valori della società capitalistica. A loro è dedicata una mostra che raccoglie i materiali più significativi tra fotografie, manifesti, volantini, copertine di giornali, riviste, fanzine e molto altro che abbraccia un arco storico che va dai tardi anni ’50 ai primi anni ’80. La mostra, curata da Giancarlo Mattia e da Marco Philopat, sarà esposta presso lo spazio sociale occupato Sparrow a Commenda, Rende, nei giorni dal 30 maggio all’8 giugno. Questi 10 giorni ci saranno accompagnati da un fitto programma di approfondimento e discussione sui molteplici temi presenti nella mostra, dalle controculture alle esperienze esplicitamente rivoluzionarie, con la presenza di alcuni dei protagonisti di quegli anni, nel tentativo di evidenziare le molteplici implicazioni reciproche tra esperienze politiche, esistenziali e culturali troppo spesso descritte come distanti tra loro. Proiezioni, musica dal vivo e dj set completano il programma, in più sarà in funzione il bar e la cucina a prezzi popolari.
Tutto nell’intento di creare dal basso un festival contro culturale, alla portata di tutti e per tutti, per far vivere un’aggregazione, che nascendo dal basso, parla il linguaggio diretto della strada e della città. Quel linguaggio lontano tanto dai palazzi del potere quanto da tutti quei luoghi che in modo diretto o meno mercificano la naturale voglia di stare insieme.
Lo stesso linguaggio che dal battito beat passando dalla rivolte autonome arriva fino al ribellione punk, un linguaggio ibrido, urlato più che sussurrato tipico anche di questa generazione meticcia e precaria.
— con Vittorio Xpery e altre 45 persone.
Foto: Beat, Hippi, Autonomi e Punk: un filo rosso collega tra loro queste esperienze accomunate dal rifiuto e dalla contestazione dei valori della società capitalistica. A loro è dedicata una mostra che raccoglie i materiali più significativi tra fotografie, manifesti, volantini, copertine di giornali, riviste, fanzine e molto altro che abbraccia un arco storico che va dai tardi anni ’50 ai primi anni ’80. La mostra, curata da Giancarlo Mattia e da Marco Philopat, sarà esposta presso lo spazio sociale occupato Sparrow a Commenda, Rende, nei giorni dal 30 maggio all’8 giugno. Questi 10 giorni ci saranno accompagnati da un fitto programma di approfondimento e discussione sui molteplici temi presenti nella mostra, dalle controculture alle esperienze esplicitamente rivoluzionarie, con la presenza di alcuni dei protagonisti di quegli anni, nel tentativo di evidenziare le molteplici implicazioni reciproche tra esperienze politiche, esistenziali e culturali troppo spesso descritte come distanti tra loro. Proiezioni, musica dal vivo e dj set completano il programma, in più sarà in funzione il bar e la cucina a prezzi popolari. Tutto nell’intento di creare dal basso un festival contro culturale, alla portata di tutti e per tutti, per far vivere un’aggregazione, che nascendo dal basso, parla il linguaggio diretto della strada e della città. Quel linguaggio lontano tanto dai palazzi del potere quanto da tutti quei luoghi che in modo diretto o meno mercificano la naturale voglia di stare insieme. Lo stesso linguaggio che dal battito beat passando dalla rivolte autonome arriva fino al ribellione punk, un linguaggio ibrido, urlato più che sussurrato tipico anche di questa generazione meticcia e precaria.
Beat
Hippy
Autonomi
Punk

***dal 30 Maggio al 8 Giugno @ Spa Arrow
DIBATTITI / CONCERTI / PROIEZIONI / LIBRERIA





Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti