BS
Via Bardonecchia 174/D - 10141 Torino - Tel.: +39-011.77.24.391 - Fax: +39-011.77.24.495 - e-mail: info@bookservice.it
La Coessenza è una casa editrice nata dal basso. È un'associazione culturale per la formazione e la comunicazione autonome. Promuove un'editoria estranea a logiche di profitto e sfruttamento degli autori e delle autrici. Lotta contro il copy right. Si fonda sui principi di condivisione della conoscenza, beni comuni, reciproco ascolto e antirazzismo.
- Presentazione Diario di zona

cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti

- Presentazione Diario di zona


Continua la rassegna "I giovedì della TEPPA" con l'ultima presentazione invernale, giovedì 15 gennaio alle 18:30 al C.P.O.A Rialzo:
DIARIO DI ZONA (Edizioni Alegre)

Interverranno:

Luigi Chiarella (Yamunin): Autore del libro

Vincenza Costantino: Docente

A seguire cena sociale con prodotti G.A.S e filiere resistenti.

DIARIO DI ZONA fa parte della collana "QUINTO TIPO" diretta per Edizioni Alegre da WU MING 1.
Raccontare Torino e l'Italia dei nuovi anni 10 dal basso delle strade, coi piedi sui pedali, e da più in basso ancora, dai seminterrati, dal buio delle cantine, dalle spelonche sotto l'asfalto dove si annidano loro.
Loro. I contatori dell'acqua. Rotelline girano, lancette indicano numeri, quadranti dicono qualcosa. L'acqua che corre nei tubi costa e va pagata.
Arrivare ai contatori è più difficile di quel che sembra: bisogna parlare, convincere, superare barriere, fare lo slalom tra diffidenze e clichés razzisti, sviluppare un nuovo senso di orientamento nella frantumaglia sociale, nella collisione di mondi. Torino è l'Italia. Aggredita, confusa, mugugnante, pronta a distribuire colpe a casaccio e quindi attraversata da guerre tra poveri... ma anche da resistenze tenaci, molecolari, spesso poco visibili ma vive.
Luigi Chiarella ha fatto di necessità virtù, trasformando un lavoro precario, potenzialmente avvilente, in un'occasione per fare inchiesta e raccontare. Diario di zona dimostra, per chi ancora non l'ha capito, che oggi il "centro" è cieco, o almeno ipovedente. Guardando dal "centro" – il centro del discorso dominante, il centro della Torino "olimpica", chiampariniana, fassiniana e sì-Tav – non si capisce più nulla. All'inverso, i punti di vista dal margine sono preziosi, sono già contronarrazioni della città e della realtà. Il margine vissuto da Chiarella è quello di una precarietà misfit, girovaga, costretta a "invadere" ogni giorno le vite e le case altrui. Wu Ming 1 e Alegre sono fieri di inaugurare la nuova collana "Quinto Tipo" con una versione rivista e aggiornata del Diario di zona, apparso a puntate in rete, dove l'autore è noto e apprezzato con lo pseudonimo di yamunin.
http://www.coessenza.org/news855-I-giovedì-della-teppa-855.htm

Cultura, politica e società a Cosenza. Appuntamenti